CRISTALDI: “Prova maiuscola per valori tecnici e umani nonostante le assenze. Speriamo di recuperare almeno Rosaia a centrocampo…”

0
866

Il collaboratore tecnico del Catania Gianluca Cristaldi, che ha sostituito ancora una volta in panchina lo squalificato Giuseppe Raffaele, elogia la prova dei rossazzurri contro il Bisceglie:

“Nonostante avessimo diverse assenze, la squadra ha disputato una grande partita. Alla vigilia avevo detto che le defezioni non dovevano essere un alibi e siamo riusciti a portarla a casa. Prestazione maiuscola. Tengo a sottolineare il fatto che questo gruppo ha dimostrato di possedere oltre ai valori tecnici, di cui siamo sempre stati convinti, anche quelli umani gettando il cuore oltre l’ostacolo. Classifica? Sarebbe un errore guardarla. E’ una frase che si dice sempre ma bisogna proseguire il percorso partita dopo partita, non c’è il tempo di guardare la classifica perchè domenica affronteremo un’altra gara tosta e importante. Purtroppo non avremo a disposizione Maldonado, che era diffidato. Speriamo di recuperare qualcuno. Bisogna stare sul pezzo e fare di necessità virtù. Il reparto di centrocampo era quello con più uomini a disposizione, adesso ce ne mancano troppi nello stesso momento e si fa fatica. Lo stesso Maldonado, tra l’altro, ha giocato pur avendo un fastidio al polpaccio ma fortunatamente ha retto finchè ha potuto. Nel secondo tempo abbiamo messo dentro Albertini, che ci garantisce tanta quantità. Rosaia? Valuteremo le sue condizioni fisiche con lo staff medico. Gli esami strumentali hanno evidenziato solo un leggero edema. Speriamo almeno di recuperare lui“.

“Va fatto un plauso ai ragazzi, sono stati bravi. Forse nel primo tempo ci siamo abbassati un pò troppo per 15 minuti prendendo troppo palleggio, eravamo contratti ma poi i ragazzi sono stati fantastici e vanno solo ringraziati. Anche in altri momenti avevano dimostrato di saper soffrire. Ricordo, in particolare, i match di Monopoli e Francavilla. Questo deve essere il nostro pezzo forte. Coesistenza di Sarao e Pecorino? Abbiamo fatto rifiatare Reginaldo ma entrambi sono prime punte atipiche, non classiche prime punte d’area di rigore. Gli piace svariare, attaccare gli spazi. Hanno fatto bene. Sono contento per Manuel che ha trovato il gol ed ha sofferto quando è rimasto fuori. La mancanza dei tifosi allo stadio? Sappiamo benissimo che non è calcio senza tifosi, peraltro abbiamo giocato a Lentini. A maggior ragione si sente la mancanza dei nostri tifosi. Cavese? Stringiamo i denti dando tutto, cercando di portarla a casa e di recuperare, magari, altri giocatori la settimana successiva”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***