BERGAMELLI (Ternana): “Il Catania non mi ha fatto una cattiva impressione, trend rossazzurro più che positivo”

0
561

Ternana 5-1 Catania. Risultato pesante per i rossazzurri. Ne parla l’ex difensore del Catania Dario Bergamelli, oggi un tesserato rossoverde, ai microfoni di Sport Sicilia Preview, trasmissione televisiva su ‘Telecolor’:

“Un risultato del genere nessuno se lo aspettava, ma i valori tecnici e morali della Ternana ci sono. Sono rimasto anche per questo alla Ternana, con un gruppo con cui si è creato qualcosa di speciale. Lucarelli ha trovato un gruppo forte, che ci conosceva e lavorava in un certo modo. E’ stata una fortuna per lui, ma bisogna anche riconoscere il lavoro suo e dello staff. Soprattutto il preparatore Bartali, che ci ha dato una condizione atletica incredibile. Tutto lo staff di Lucarelli è molto preparato. Noi siamo stati cinici nello sfruttare le occasioni. A me il Catania non ha fatto una cattiva impressione, soprattutto nel primo tempo quando poteva anche pareggiare. La qualità offensiva della nostra squadra ha fatto la differenza, da Falletti agli altri siamo sempre riusciti a chiudere le partite alle prime occasioni. Al di là del risultato, comunque, ho visto il Catania bene fisicamente, le formazioni che ci hanno messo in difficoltà sono quelle che hanno provato a giocarsela, il Catania tra queste. I rossazzurri stanno seguendo la strada giusta, poi capitano partite in cui subisci cinque tiri in porta e le palle vanno tutte dentro. Non è stato il classico 5-1 in cui vedi un avversario spento e scarico, il Catania se l’è giocata avendo anche diverse occasioni ma in questo momento noi stiamo vivendo qualcosa di magico”.

“Se c’è stata la possibilità di un ritorno a Catania? Per vie traverse qualcosa era arrivato ma niente di concreto, io sono legatissimo ai colori rossazzurri e lo sapete. Mammarella? Dal vivo il tiro è stato ancora più forte di quanto sembri dalla tv, secondo me Confente poteva farci poco. Carlo anche in allenamento fa tiri incredibili ma quello è stato il classico gol della domenica, così belli ne fai 2-3 in carriera. Calapai? Ha fatto bene sulla destra, giocatore che a me piace molto. L’errore di Di piazza? I gol si sbagliano e può capitare, non mi permetterei mai di parlare di errore tecnico di un avversario che ho incontrato tante volte. Magari gli è arrivata la palla forte, poi non ha trovato il gol ma succede. Il trend del Catania è più che positivo. Affrontavamo una squadra in forma che aveva fatto male a tutti e sta seguendo un percorso di crescita ottimo, considerando anche da dove era partito ad inizio anno. Conosco diversi ragazzi del Catania, mi fa piacere anche che Russotto sia rientrato, può sempre fare la differenza e lui è legatissimo al Catania. So che è un gruppo serio, lavora bene, anche nei playoff il catania potrà essere pericoloso. Il Bari? Era la grande favorita all’inizio, ricordiamo che il campionato non è finito. Noi dobbiamo fare ancora un percorso lungo, ad oggi la ternana è andata fortissimo ed il Bari il suo, al di là degli alti e bassi, lo sta facendo. Non è ancora finita però”. 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***