CATANIA: manca il salto di qualità nei momenti clou, tra limiti tecnici ed emotivi

0
676

Il ko del “Ceravolo” ha affievolito le speranze etnee di raggiungere un migliore posizionamento in classifica, ma permette anche di aprire una piccola riflessione. Quando l’asticella si sarebbe potuta alzare, per ambire a traguardi più importanti, puntualmente gli esiti non sono stati incoraggianti. È anche vero che la piazza catanese è molto umorale, capace cioè di esaltarsi eccessivamente quando i risultati sono molto positivi e di deprimersi con altrettanta facilità in caso di periodi negativi, ma, senza alcun dubbio, la mancanza di continuità ha contribuito in modo sostanziale a fomentare questa ambivalenza emotiva.

In attesa del closing e di un futuro (si spera) più roseo, esaminando l’annata attuale è facile notare come in più di una occasione il Catania sia mancato nel momento clou. Citando qualche esempio, è successo ad inizio stagione quando, dopo 3 vittorie ed 1 pareggio, è arrivata la prima sconfitta stagionale contro la Ternana di Cristiano Lucarelli, decretando l’inferiorità della compagine etnea nei confronti dei rossoverdi (anche in occasione del match di ritorno); è capitato nei due derby contro il Palermo, con atteggiamenti in campo troppo passivi e poco concreti, continuando poi con le inattese sconfitte al cospetto di Casertana (giunta dopo 8 risultati utili consecutivi), Teramo e Turris, oppure i tre pareggi consecutivi contro Bari, Paganese e Vibonese.

Dopo un cambio di allenatore e ben quattro vittorie consecutive, Catanzaro conferma il mancato slancio del Catania in ottica terzo/quarto posto. Ora non resta che battagliare con la Juve Stabia per difendere la quinta posizione. Ciò che è emerso da un cammino così altalenante è che forse sia venuta meno la consapevolezza di poter diventare veramente grandi o, più sinceramente, siano emersi i limiti strutturali di una compagine che, con le attuali risorse economiche, non poteva fare di più. La speranza comunque è che la cura Baldini possa mascherare le lacune, vivendo senza pressioni ma da protagonisti gli spareggi-promozione.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***