FUTURO CATANIA: in attesa di vincere sul rettangolo verde, continuano le partite sull’extra campo…

2
698
Torre del Grifo

Dal 2015 in poi, solo Lega Pro per il Catania. Una categoria che mortifica le ambizioni della piazza, ancora alle prese con problemi di natura societaria nel contesto di un equilibrio precario. Per l’ennesima volta la partita più importante da vincere riguarda l’extra campo. Anzi, LE partite. Perchè in realtà si gioca su più fronti. Dall’iter che dovrà portare all’iscrizione del Catania al prossimo campionato di Serie C passando per l’accordo con enti pubblici e creditori privati per la transazione del debito fino ad arrivare alle trattative finalizzate all’ingresso di nuovi sponsor e soci a supporto del progetto di “sopravvivenza” e, soprattutto, di rilancio delle ambizioni.

Intanto il tempo scorre ed il Catania, che rischia di svernare in Serie C o peggio, attendendo di vincere finalmente sul rettangolo verde deve superare tutti gli ostacoli sopra menzionati. C’è in ballo il presente ed il futuro rossazzurro. Nell’era dei social fa specie che i tifosi, reduci da un lungo periodo di assenza sugli spalti per via del Covid, seguano in diretta la riunione del Consiglio Comunale di Mascalucia. Con tutto il rispetto per l’ente mascaluciese che, proprio con il Catania, si avvia a formalizzare l’intesa per la rateizzazione del debito, non è possibile che oggi i tifosi debbano improvvisarsi attenti osservatori dei meccanismi finanziari o del settore della giurisprudenza.

Eravamo abituati ai cori dei tifosi, alla gioia, alle esultanze per la realizzazione di un gol. Invece non è così. Per farlo, si rende primariamente necessario risolvere tutti i problemi che ruotano attorno alla società rossazzurra. Ma quando si verificherà questo? Quando saranno maturi i tempi affinchè la stampa specializzata torni ad occuparsi in piena regola di calcio giocato? L’attesa prosegue. Non è ancora il momento di gonfiare la rete. Una piazza autenticamente affamata di calcio continua ad aspettare tempi migliori.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

2 COMMENTI

  1. VEDO che FORSE, solo FORSE, C O M I N C I A T E A P E R C E P I R E, con qualche CONSAPEVOLEZZA la G R A V I T A ‘ della situazione E C O N O M I C A , del CALCIO nella citta’ di CATANIA. MI PARE INUTILE MOSTRARE la FOTO du “MIRICANU” a FERRARA, senza sapere nulla. E’ una forma di “INUTILE SCIUSCIAMENTU” degli SPORTIVI ETNEI. U MIRICANU , piaccia o no, è UN “UOMO di AFFARI” che VA DOVE puo’ esserci U T I L E (Bada Bene se NON S I C U R O , almeno ALTAMENTE POSSIBILE o PROBABILE). VOI CONOSCETE quali i Suoi , POSSIBILI o PROBABILI RISCHI? NON CREDO. CH VIVRA’ VEDRA’.

  2. Abbiamo un ente che fa più schifo di tante altri in Italia.. Ed è l’agenzia delle entrate regionale… Che ad ancora ad oggi non si pronuncia se abbassa oppure no sto benedetto debito…. Rischiando di rimanere con un pugno di mosche in mano se il Catania fallisce…… Ma tanto gli enti sono veramente penosi…. E mi fermo qui…… E cmq tacopina per me non a chiuso definitamente la porta… Aspetta l’agenzia…..

Comments are closed.