MERCATO: la Lazio non riscatta Pino, rientra a Catania

0
1668

Era il 21 settembre 2020 quando il Calcio Catania comunicava di aver ceduto alla Lazio il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Salvatore Simone Pino, a titolo temporaneo con opzione per il riscatto. Il Direttore dell’area sportiva Maurizio Pellegrino commentò in questi termini l’operazione attraverso i canali ufficiali del club: “Simone è un giovane estremamente promettente, a 18 anni ha già sommato numerose convocazioni in prima squadra e riteniamo che le sue prospettive di crescita calcistica siano significative: non a caso, prima della cessione alla società biancoceleste, ha sottoscritto il suo primo contratto professionistico legandosi al Catania fino al 30 giugno 2023. L’operazione garantirà un vantaggio formativo: partecipando con la Lazio alla Youth League e al campionato Primavera 1, Pino avrà un’occasione di confronto con i pari età più forti sulla scena nazionale e internazionale, quindi potrà migliorare ed esprimere ulteriori potenzialità. Gli auguriamo il meglio, seguiremo con attenzione gli sviluppi della sua nuova avventura”.

Da allora il ragazzo ha totalizzato pochissime apparizioni tra le file della Primavera laziale – che ha deluso le attese retrocedendo – ed il club capitolino non ha esercitato l’opzione per il riscatto del cartellino ancora di proprietà del Catania. Pino, pertanto, rientra alla base. Poi sarà valutato dallo staff tecnico nel corso del ritiro pre-campionato che si svolgerà ancora a Torre del Grifo Village, forte di un contratto che lo lega ai rossazzurri per altri due anni.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***