ESCLUSIVA – Stampa pugliese, Abrescia: “Catania ha giocatori importanti che verranno fuori. Bari, rosa lunga punto di forza”

0
720

Abbiamo contattato il collega Davide Abrescia dell’emittente televisiva pugliese ‘Antenna Sud’ per ricavare qualche informazione in più sul Bari, prossimo avversario del Catania in campionato, e conoscere il suo punto di vista quando si avvicina il fischio d’inizio dell’incontro tra le due squadre, in programma domenica pomeriggio al “Massimino”:

Con quale stato di forma il Bari si avvicina alla trasferta di Catania?
“Uno stato di salute ottimo perchè viene da due vittorie consecutive che hanno dato parecchia consapevolezza alla formazione di Mignani. Quella interna contro il Monterosi e l’ottima vittoria di Potenza contro il Picerno. Lo stato di forma è sicuramente buono, si va a Catania con la consapevoelzza di poter fare fastidio ai siciliani”

Bari al “Massimino” alla ricerca dei tre punti. Quanto è importante il match di domenica per i biancorossi?
“Credo che sia molto importante soprattutto per quanto riguarda l’aspetto continuità e motivazione. E’ una sfida non dico crocevia ma comunque molto importante nel cammino del Bari perchè i biancorossi con un’eventuale terza affermazione darebbero un segnale forte al campionato”

Quali riflessioni sul lavoro che sta portando avanti mister Mignani?
“Dalle prime riflessioni, tenendo conto che sono trascorse solamente tre giornate, la squadra dimostra di avere già un’identità, sa quel che fa. A differenza degli anni precedenti il Bari ha un suo gioco, un modulo ben preciso su cui è stata costruita la squadra. C’è un ordine in tutto quel che viene fatto, questo alla lunga può portare dei frutti”

Quali saranno le principali insidie per il Bari a Catania?
“Credo che l’insidia principale possa essere sottovalutare l’impegno e non avere quella fame e determinazione che ha contraddistinto il Bari nelle ultime due partite, ma non credo che questo accadrà. Sarà una partita che si deciderà sugli episodi. Bisognerà stare attenti sia da un lato che dall’altro, ma il Bari ha un punto di forza nella rosa lunga e questo aspetto può risultare determinante. Mi aspetto i biancorossi padroni del gioco che dovranno prestare attenzione al Catania pronto ad aspettare e colpire in contropiede”

A proposito di Catania. Tre punti raccolti nelle prime tre giornate di campionato, ti aspettavi un inizio diverso?
“Sapevamo onestamente che il Catania avrebbe riscontrato qualche difficoltà economica e, nel calcio, tali difficoltà vengono trasportate anche nel lato tecnico. Ci si aspettava un inizio così, ma la squadra di Baldini possiede giocatori importanti in organico che, alla lunga, credo possano venir fuori”

Quale undici potrebbe opporre domenica Mignani al Catania?
“Dovrebbe essere per molti aspetti lo stesso undici visto contro il Picerno con il rientro di Antenucci in attacco a far coppia con Simeri e Botta alle loro spalle nel 4-3-1-2. Frattali in porta; da destra verso sinistra difesa composta da Belli, Terranova, Di Cesare e Ricci al posto dell’infortunato Mazzotta; a centrocampo Bianco (in ballottaggio con Di Gennaro), Maita e D’Errico”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***