CABINA DI REGIA: Cataldi, esordio incoraggiante è anche un messaggio per Maldonado…

0
469

La più grande sorpresa della sfida contro la Juve Stabia è stata l’assenza di Maldonado (in panchina per tutti i 90’) ed il contemporaneo impiego di Cataldi in cabina di regia. Il ventenne calciatore romano, pupillo di mister Baldini dopo l’esperienza vissuta insieme con l‘under 17 giallorossa, è finalmente riuscito a debuttare in campionato da titolare, disputando nel complesso una gara molto gagliarda, abbinando il giusto mix di qualità, personalità e fisicità. In precedenza il classe ‘01 aveva giocato appena 98’ in stagione, al cospetto dei gialloblu il numero 23 ha provato a prendere per mano la squadra, dettando i tempi e dimostrando precisione nei passaggi oltre ad una buona visione di gioco. Con il passare dei minuti il suo apporto in termini di qualità e presenza in mezzo al campo è progressivamente diminuito, avendo poco minutaggio nelle gambe. L’esordio dal 1’ però può considerarsi incoraggiante.

L’atleta laziale ha dimostrato sul campo di poter soppiantare l’ecuadoregno come regista contendendosi proprio con il numero 4 la maglia da titolare per le prossime gare. In ogni caso, come ammesso dallo stesso Baldini, “la scelta tecnica è stata dettata unicamente dai tanti incontri ravvicinati e dall’impossibilità fisica di Maldonado di poter disputare così tante gare in breve tempo”. Non si tratta quindi di una bocciatura, sicuramente il calciatore sudamericano avrà altre occasioni per riscattarsi (vedremo se già domenica prossima contro la Virtus Francavilla). Tuttavia se l’ex Arzignano non dovesse migliorare il proprio rendimento, l’Elefante ha già pronte delle valide alternative (oltre al già citato Cataldi potrebbe stuzzicare l’arretramento di Provenzano in mediana) in grado di rimpiazzarlo adeguatamente. Un messaggio chiaro che potrebbe stimolare Maldonado a fare meglio quando verrà nuovamente chiamato in causa.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***