VERSO CATANIA-PICERNO: alla scoperta dei rossoblu

0
334

Archiviata la vittoriosa trasferta di Torre del Greco, il Catania ha ripreso il proprio percorso di avvicinamento alla sfida interna contro il Picerno. L’ambiziosa società rossoblu, fondata nel ’73, può vantare cinque partecipazione al campionato di Serie Dla vittoria della Coppa Italia Dilettanti Basilicata ’13/14 e due partecipazioni al campionato di Serie C. Dopo aver vinto il girone H della Serie D 2018/19, il primo campionato professionistico dei lucani si è concluso nel peggiore dei modi visto che, nonostante i 32 punti conquistati sul campo e la salvezza ottenuta tramite i Playout, i Melandrini furono retrocessi a tavolino a seguito della combine della gara Picerno-Bitonto del Maggio 2019. Dopo aver ottenuto il 2º posto in quarta serie ed aver vinto il proprio spareggio promozione, l’AZ Picerno è stato ripescato in Serie C disputando, finora, un buon campionato.

Attualmente i rossoblu occupano il 10º posto in classifica con 33 punti, frutto di 9 vittorie, 6 pareggi e 9 sconfitte. Sostanziale equilibrio anche nel computo generale tra reti fatte e subite (rispettivamente 25 e 27), testimonianza tangibile di una forte compattezza di squadra e di un gruppo in grado di superare di gran lunga le aspettative stagionali di una tranquilla salvezza. Nonostante un campionato più che positivo, la discontinuità dimostrata nella prima parte della stagione è costata la panchina ad Antonio Palo sostituito, il 15 Novembre scorso, da mister Colucci. Sul piano tecnico-tattico l’allenatore pugliese ha alternato diversi modulipuntando soprattutto sul 4-4-2 e sul 4-2-3-1, quest’ultimo utilizzato anche nella vittoriosa gara interna contro il Monopoli (3-0). Sorprendenti le prestazioni dell’ex rossazzurro Reginaldo (autore già di 4 centri), sempre più leader tecnico e carismatico della compagine lucana, ad un solo centro di distanza dal capocannoniere della squadra Federico Gerardi.

Oltre all’attaccante brasiliano ed al bomber friulano, la rosa lucana può contare anche su altri elementi di categoria come: PitarresiEspositoAlbadoroFinizioDettori, GuerraFerraniDe FrancoViscovoVanacoreVivacqua, Parigi e Senesi (questi ultimi due approdati durante il mercato di riparazione). Sabato non sarà semplice, ma l’Elefante proverà a portare a casa altri tre punti, continuando così il proprio percorso di allontanamento dalla zona “calda” della classifica ammortizzando il più possibile la nuova penalizzazione che dovrebbe essere inflitta il 15 Febbraio.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***