CALCIO SICILIANO – Tifosi Siracusa: “Vicenda Pelligra amareggia profondamente la tifoseria…”

4
9270

Mentre a Catania si concretizza la rinascita, poco distante dal territorio etneo tifosi del Siracusa del ‘Club Azzurro Nicola De Simone’ sperano vivamente che ci possa essere un rilancio anche per il calcio aretuseo, dopo anni difficili e continui riscontri negativi. Attraverso una nota si legge che “la vicenda Pelligra ha profondamente amareggiato la tifoseria del Siracusa calcio, ancora una volta delusa dall’atteggiamento passivo e disinteressato da parte delle forze socio-politiche del territorio”. I tifosi si chiedono in particolare “se le figure istituzionali che ci rappresentano, abbiano davvero cercato personaggi del calibro del nuovo proprietario del calcio Catania. Lo stesso dottor Pelligra, di chiare origini e frequentazioni solarinesi e floridiane, che è stato celebrato con una conferenza dal neo-sindaco Germano per il nuovo importante impegno, è a conoscenza di trovarsi in provincia di Siracusa?“. A conclusione della nota: “Noi ci saremo sempre, ma vorremmo che anche i poteri forti si svegliassero dal loro torpore e iniziassero a sostenere la prima squadra cittadina per farle raggiungere le categorie degne di un gioiello chiamato Siracusa”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

4 COMMENTI

  1. L’amarezza è sentire da Siracusani dire che la vicina città di Catania è la loro salvezza dal punto di vista commerciale. Sapere che i Siracusani godono anche loro del paesaggio di sua maestà Etna a cui sono pure affezionati.Tranne che poi nella sfera del calcio essere gemellati (meglio dire vassalli)con i tifosi del Palermo città con la quale non avete nulla in comune.Siracusa è una bella cittadina ma i tifosi siete più che discutibili ,senza offesa, nessun che viene da fuori investirebbe su di voi.In bocca a lupo.

  2. Investite nel mare…. Magari qualcuno lo trovare facilmente…. Lasciate perdere il calcio…. Anche perché con il pieno di gente allo stadio quanti siete?? Quindi sarebbe un investimento a fondo perduto… Guardate l’Etna e ammiratela…

Comments are closed.