CURVA SUD: ultras pronti a tornare sugli spalti del “Massimino”

1
3171

13 ottobre 2019, Catania 1-0 AZ Picerno. Fu l’ultima volta in cui gli ultras della Curva Sud rossazzurra portarono avanti le operazioni del tifo etneo sugli spalti dello stadio “Angelo Massimino” prima del clamoroso 5-0 di Vibo Valentia in campionato. Catania che proseguì la stagione sull’altalena facendo registrare progressi solamente con il ritorno in panchina di Cristiano Lucarelli, ma all’epoca l’Elefante era in piena sofferenza. La situazione mondiale e sociale, nel 2020, mutò drasticamente con l’avvento del Covid e lo scenario si aggravò in misura ulteriore.

Gli ultras della Curva Sud continuarono a disertare lo stadio, accettando e rispettando le norme di comportamento imposte dagli organi competenti nell’ottica di limitare l’espandersi del virus. “Ma da uomini di stadio, da tifosi, da ultras, non possiamo accettare le ulteriori e continue restrizioni che impediscono liberamente alla gente, al popolo, a coloro che vogliono frequentare lo stadio e la curva, di vivere il calcio con passione e gioia, in presenza”, riportò un comunicato emesso dai ragazzi della Sud il 2 settembre 2021. Precisando di continuare “la nostra militanza nelle strade e nelle piazze, con i nostri fratelli, come sempre, da sempre e per sempre”. Aggiungendo: “Agiremo di conseguenza nella speranza che presto si torni ad una certa “normalità” e si possa stare di nuovo l’uno accanto all’altro, gioendo e soffrendo per le sorti del Catania”.

Niente tifo organizzato in Curva Sud, dunque, mantenendo tale posizione fino in fondo con coerenza. Prima della cancellazione dai ranghi federali del Calcio Catania, gli ultras della Curva Sud Catania cominciarono a seguire un percorso di normalità in trasferta. Vedi Potenza-Catania, gara disputata al “Viviani” coincidente con l’ultima apparizione ufficiale e tanta passione rossazzurra in terra lucana. Poi, la fine di tutto ed il saluto alla squadra di Baldini a Torre del Grifo, dove campeggiava il tradizionale bandierone recante la scritta ‘Melior de cinere surgo’, con la morte nel cuore ma mantenendo viva la speranza di una pronta rinascita del Catania Calcio. Adesso che una nuova proprietà si sta insediando è tutto pronto per il ritorno sugli spalti del “Massimino” e ci saranno anche i ragazzi della Sud. Determinati a gridare l’amore infinito per quell’Elefante a strisce rossazzurre, simbolo autentico di passione e “fede” per il popolo etneo.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

1 COMMENTO

Comments are closed.