LA SICILIA: “Catanesi dal cuore grande. Rinascita Catania, ottimismo in città”

0
1149

L’articolo riportato è uno stralcio dell’originale, non volto a sostituirsi a questo, pertanto invitiamo ad approfondire i contenuti presenti acquistando il giornale ‘La Sicilia’ in rassegna

“Catania non vedeva l’ora di urlare il nome di una squadra di calcio con un padrone all’altezza delle aspettative”. Finalmente c’è una speranza concreta di rinascita su basi solide dopo “mesi di veleni, insulti social, polemiche”. Il buon esempio lo ha dato “l’unione dei gruppi ultras, la collaborazione sotto una sola bandiera pur di facilitare la rinascita”. Lunedì “il tifo organizzato ha allestito all’interno della Tribuna A un chioschetto con l’acqua minerale (acquistata di tasca propria e messa a disposizione di tutti) il cui ricavato è stato devoluto interamente al reparto di oncoematologia pediatrico con l’aiuto del coordinatore dell’azienda Policlinico Rosario D’Amico”. Basta un gesto così puro (non l’unico) per far comprendere il cuore dei catanesi.

Ed è bastato vedere lo striscione dedicato alla piccola Elena “per scrutare in fondo alla sensibilità di chi, poi, urla per la propria squadra, si presenta con la faccia apparentemente cattiva. La sostanza è ben diversa, Nord e Sud insieme per dare un esempio alla città”. Gli applausi a Ross “erano prevedibili, ma quelli alle ragazzine di Peppe Scuto? Quelli ai ragazzi schierati da Orazio Russo? Sta lì l’orgoglio catanese”. Servono “piccoli gesti per sentirsi catanesi”.

Adesso è cominciata l’era Pelligra. “Alla fiera di Corso Sicilia come al mercato del pesce sono tutti ottimisti. «Ce lo meritiamo», ribadiscono” alla fine di sermoni e ricordi che partono dalla notte dei tempi fino al giorno del mancato derby contro il Palermo. E intanto si guarda con fiducia all’organigramma che verrà reso noto nei prossimi giorni.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***