VIAGGIO NELLA STORIA DEL CATANIA: 1969/70, rossazzurri in Serie A al primo anno di presidenza Massimino

0
335
foto Mimmo Rapisarda

Il cuore del Calcio Catania ha smesso di battere ma non si potranno mai cancellare i ricordi. Attraverso questa rubrica intendiamo effettuare proprio un viaggio nella storia del Catania. Una storia fatta di gioie, dolori, emozioni, momenti delicati e di grande entusiasmo.

In questi giorni abbiamo parlato dell’inizio di una storia rossazzurra, quando il Catania assunse la denominazione di Società Sportiva Catania prima, di Associazione Fascista Calcio Catania dopo, fino ad arrivare alla nascita del Club Calcio Catania e del Calcio Catania SpA. Andiamo avanti con il 37/o appuntamento della nostra rubrica, giungendo all’annata 1969-70 (fonte Tutto il Catania minuto per minuto).

C’è aria di cambiamento, dopo undici anni di presidenza Ignazio Marcoccio, si chiude un’era ed un’altra se ne apre, tutto purché lo stendardo rossazzurro garrisca ancora. Il suo posto lo prende un imprenditore catanese, con la passione del calcio della sua città. Si chiama Angelo Massimino, ha 42 anni e promette di far fronte agli impegni societari più pressanti.

Il “Cavaliere dell’Etna” non ha laurea, ma è una persona onesta e generosa, insieme ai suoi fratelli ha creato il miracolo “Massimiana”, una squadra catanese che ha lanciato in orbita Pietro Anastasi nella Juventus ed in Nazionale. Caparbio e concreto, ha il pallone nel sangue, nel cervello e nel cuore. Conferma la guida tecnica di Egizio Rubino, il quale pretende dal suo nuovo presidente solo un uomo d’area che sappia abbinare potenza e precisione. Sbarca alle falde dell’Etna, allora, Aquilino Bonfanti, ala sinistra di ventisei anni acquistata dal Verona, diventerà capocannoniere del torneo con 13 reti, insieme ai varesotti Braida e Bettega.

Il campionato di Serie B sarà avvincente fino alla fine. Proprio l’ultima giornata del torneo sancisce la promozione rossazzurra, vincendo (1-3) a Reggio Calabria. il Catania di Angelo Massimino centra l’obiettivo al primo anno di presidenza ed entra nel cuore dei tifosi, riappropriandosi del pallone che conta. In città si risvegliano entusiasmi sopiti da alcuni anni, la gente festeggia per le strade, nel cielo un Elefante ricomincia a volare. Con gli etnei salgono in Serie A Varese e Foggia.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***