CATANIA – Il nuovo avanza, il vecchio fa da cornice: la storia ciclica esalta i colori

0
1075

Il Catania ha una nuova vita, con una matricola diversa da quella storica e ripartirà da zero, godendo però della possibilità di giocare dalla Serie D dopo il fallimento dello scorso mese di dicembre e lo stop dell’esercizio provvisorio del ramo sportivo di aprile. Nuovi numeri sostituiscono formalmente quelli “vecchi” anche se successivi alla fondazione del Calcio Catania, la matricola 955017 segna un cammino rinnovato con una proprietà ambiziosa nei progetti e nelle potenzialità da esprimere nel tempo. Eppure per molti tifosi resta l’amarezza per ciò che si è perso.

Nella soggettività della passione sportiva non è ascrivibile alcun pensiero, nessuna posizione è corretta o scorretta a prescindere. Il tempo cambia le cose e la storia, che alcune volte è stata anche raccontata in maniera non del tutto coerente e corretta con il reale evolversi dei fatti: si pensi alle vicende del Catania pre seconda guerra mondiale, spesso non considerate.

Tracciando la via della concretezza e dell’opportuno, ma non incosciente, ottimismo l’auspicio che questi nuovi numeri possano impregnarsi di grandi cavalcate, successi che siano al pari o addirittura superiori di quelli del passato. Un passato che resta e fa da cornice al nuovo che avanza, che possano essere per i nipoti delle generazioni più giovani di oggi che vivono lo stadio e il calcio rossazzurro, numeri importanti come lo sono stati fino ad oggi quelli del “primo Catania”.

Questo ci riconduce fondamentalmente all’essenza dei colori che rappresentano la città, alla necessità che questi continuino a sventolare segnando la presenza di Catania in un circuito sportivo molto importante che attribuisce valore alle realtà che vi partecipano.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***