PEPPE DI STEFANO: “Scossa Lucarelli. Catania, con un filotto di risultati sei in un attimo su”

0
1383

Queste le impressioni del noto giornalista catanese di Sky Sport Peppe Di Stefano ai microfoni di Telecolor, nel corso della trasmissione ‘Sport Sicilia Preview’:

Lucarelli ha scosso l’ambiente, non giudico a livello tecnico Tabbiani ma ha un impatto diverso con la squadra. In questo momento serviva chi scuotesse la squadra, da quello che so ci sono ritmi belli tosti agli allenamenti, sono tutti un pò più in riga rispetto a qualche tempo fa e credo che questo sia fondamentale in un Catania che necessita di una grande svolta. Adesso le squadre temono il Catania, avrei firmato per una vittoria come quella con la Turris. Tra un 3-0 semplice e un 2-1 con gol al 97’, quest’ultimo scenario ha cambiato totalmente l’umore”.

“La società, prendendo tempo, ha capito che non si poteva sbagliare scelta. Sono stati incontrati 3-4 e forse anche più allenatori. La dirigenza ha messo anche in preventivo di perdere 2-3 partite in più pur di fare la scelta giusta. Non era soltanto la volontà di un allenatore che facesse giocare bene al calcio, adesso il copione è stato ribaltato, serviva un allenatore che cambiasse totalmente il ritmo degli allenamenti, l’audio, il sound agli allenamenti. Ed è quello che è successo al Cibalino”.

Il vero cambio che mi ha sorpreso è stato Rocca, unico con quella fisicità e messo sulla trequarti, dunque Catania passato al 4-2-3-1. Forse in precedenza quella palla transitava male, chissà che questo piccolo cambiamento tattico non sia il primo di un’evoluzione che ci sarà a gennaio nel contesto di un mercato che verrà plasmato sulla base di questo sistema tattico, a mio avviso”.

Lucarelli non vuole trascurare nulla, neanche la Coppa Italia perchè anche quella può essere una chiave della stagione. I risultati degli ultimi weekend ci fanno capire che siamo ancora ad un terzo del campionato ed i tornei di Serie C si vincono da febbraio-marzo in avanti. Adesso serve un filotto, l’intento è questo, non guardare alla bellezza del calcio ma all’essenziale, perché tu con 4-5 vittorie consecutive e qualche pareggio ti ritrovi in un attimo su. Il Catania ha la forza per poterlo fare, una società con le spalle larghe ed il mercato di gennaio sarà fondamentale. Avellino e Benevento non sono imbattibili, forse in questo momento la Juve Stabia è la più compatta”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***