Il Catania non graffia. Poco mordente, tre punti al Taranto

0
983
foto Catania FC

>>>Clicca qui per visualizzare il tabellino e le statistiche della partita<<<

Vittoria di misura del Taranto. Troppo poco producono i rossazzurri, caduti allo “Iacovone” per effetto del gol messo a segno da De Marchi nelle battute iniziali del primo tempo. Sturaro e compagni non brillano, il Catania compie tre passi indietro dopo la prestazione incantevole offerta contro la capolista. Catania alla costante ricerca di un filotto positivo di risultati che puntualmente non arriva e, quel che più non convince a Taranto, è l’atteggiamento con poco mordente nell’arco dei 90′.

Il Taranto non fa molto di più rispetto ai rossazzurri ma assicura maggiore grinta, determinazione e cattiveria agonistica. A nulla valgono le sostituzioni palesamente in ritardo effettuate da Lucarelli. La rete che decide l’incontro si materializza al minuto 11 sugli sviluppi di un calcio d’angolo, con una serie di rimpalli in area che favorisce De Marchi. La reazione del Catania nel primo tempo è tutta in un tiro-cross estremamente insidioso di Chiricò che chiama Vannucchi alla respinta in corner. Subito dopo, conclusione di Chiricò ribattuta e altro angolo ma nulla di fatto.

Ad inizio ripresa sono ancora i pugliesi a sfiorare la rete con l’incornata di Miceli che si stampa sulla traversa. Taranto spesso pericoloso sulle palle inattive. Lucarelli si accorge finalmente che bisogna imprimere un ritmo diverso alla gara sostituendo Sturaro (fuori condizione) e un deludentissimo Celli. Dentro Buah e Haveri. Il tecnico rossazzurro inserisce anche Zammarini, Costantino e Peralta ed il Catania dà qualche timido segnale di risveglio ma non basta per superare l’organizzatissima difesa rossoblu.

Al 67′ tentativo di pregevole fattura di Welbeck, Vannucchi non si fa sorprendere e alza il pallone in corner. Sugli sviluppi dello stesso, colpo di testa sul fondo di Bouah. Al 77′ buona opportunità per gli etnei: tocco in area di Cianci, il pallone non arriva per un soffio a Costantino in posizione interessantissima. Nel finale Cianci controlla la sfera, si gira e calcia di poco a lato sfiorando quello che sarebbe stato un gran gol. Esauriti i 5′ di recupero concessi, sorride il Taranto mentre il Catania rinvia l’appuntamento con la svolta al match di mercoledì sera in Coppa Italia col Rimini.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***