LA SICILIA – Monaco: “Rispetto, sostegno e forza positiva. Soldato Castellini. La mia mano sul cuore…”

0
1745
foto Catania FC

Ha raccolto una degna quanto complicata eredità dal padre Gennaro, incarnando lo spirito in gara per risalire la china. Salvatore Monaco ha concesso un’intervista al quotidiano La Sicilia:

“Papà mi ha detto ‘sei il mio guerriero’. La vibrazione del pubblico era esattamente come me l’aveva descritta. Raggiungere la finale di Coppa l’abbiamo desiderato tanto. Noi siamo fatti così: vediamo un obiettivo, non vediamo ostacoli. Giocare davanti a 20mila anime che tifano per la tua squadra è un’energia incredibile. Ho sentito la responsabilità di rendere fiere queste persone, squadra e mister”.

“Al momento del cambio ho portato la mano sul cuore? E’ stato un gesto spontaneo, è un onore per me indossare questa maglia. Il nostro campionato è come il Giro d’Italia: ci sono tappe dure in salita e tappe in collina, pedaliamo tutti insieme. Dobbiamo fidarci l’uno dell’altro. Rispetto, sostegno e forza positiva per raggiungere i risultati. Guardiamo solo avanti. Abbiamo una società unica che ci supporta sempre. Con l’unione e la passione possiamo raggiungere grandi cose. Catania è una Fenice. Castellini? E’ un mio soldato, è giovane, può arrivare dove desidera”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***