STAMPA NAZIONALE – TuttoC: “1.500 bambini a Catania, bravo a chi l’ha deciso, un po’ meno chi fa polemica…”

0
6035

Se da una parte si polemizza, a Padova, per avere concesso a 1.500 bambini di presenziare allo stadio “Angelo Massimino” in vista della finale di ritorno di Coppa Italia Serie C, dall’altro si applaude l’iniziativa del Catania FC condivisa con la Lega Pro. Il portale nazionale TuttoC.com, attraverso un articolo a firma di Ivan Cardia, ne parla in questi termini:

“Millecinquecento bambini, più relativi accompagnatori, al Massimino per Catania-Padova, finale di ritorno di Coppa Italia Serie C. In tutta onestà, continuiamo a pensare che la vera miglior risposta possibile sarebbe stata uno stadio pieno che si comporta come ci si aspetta da chi va a vedere una partita di pallone e non a fare il delinquente. Ci rendiamo conto, però, che, anche solo per ragioni di opportunità, non sarebbe stato il caso. Ergo, nel novero delle possibili conseguenze ai brutti fatti dell’Euganeo, sui quali (giova ripeterlo, la responsabilità oggettiva è solo un’arma di ricatto in mano alle parti marce della tifoseria) ci siamo già spesi, quella scelta dalla Lega Pro, dal Catania e dal Padova (?) è per distacco la migliore”.

“L’atto conclusivo di una coppa cresciuta di prestigio negli anni vedrà così protagonista il sorriso dei bimbi e non un silenzio tombale. Bravo a chi l’ha deciso, a chi l’ha assecondato, un po’ meno a chi comunque trova lo spazio per un po’ di polemica. Capiamo, sia chiaro, l’amarezza dei tifosi patavini, che delle vicende sono state le vittime. Però, non potendosi portare loro allo stadio se non ci vanno i padroni di casa – A) è banale ordine pubblico; B) Catania ha trecentomila abitanti e all’Euganeo i colpevoli sono stati un centinaio: sarebbe stato comunque ingiusto – è difficile pensare a cosa di meglio si potesse organizzare per nobilitare la finale. Da ripetere: bravi, senza se e senza ma”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***