CATANIA REWIND: cronaca di tutte le vittorie in C dal 2015, la Virtus Francavilla si arrende dagli undici metri

0
125

Successo di misura per un Catania chiamato ad inseguire la Juve Stabia di Fabio Caserta nella stagione 2018-19. La sera del 12 dicembre 2018 i rossazzurri piegarono la Virtus Francavilla con un penalty trasformato da Francesco Lodi al 90′. Al di là del risultato destò perplessità il modo di giocare di quella squadra, per lunghi tratti lenta e impacciata e senza una identità ben definita.

Si dovette attendere il 18′ per assistere alla prima conclusione degna di nota: sinistro di Vassallo dal limite dell’area respinto da Nordi. Al 26′ gli ospiti andarono vicinissimi al gol: diagonale stretto sul secondo palo accompagnato fuori da Pisseri. Il Catania provò a verticalizzare il gioco ma senza riuscire a sfondare, pertanto le due squadre andarono a riposo in perfetto equilibrio.

Marotta provò ad accendere la luce al rientro dall’intervallo, prima con un tentativo acrobatico (46′), poi con una conclusione non trattenuta da Nordi e su cui Curiale si avventò spedendo incredibilmente fuori (54′). Al 61′ fu il turno del mediano Rizzo, il cui destro dai venticinque metri si stampò sul palo alla sinistra di Nordi. Tre minuti più tardi Curiale tentò la rovesciata ma Nordi si dimostrò attento e sventò la minaccia rifugiandosi in corner.

L’ingresso di Brodic dalla panchina diede nuova linfa al Catania, che però rischiò di capitolare nel finale su calcio di punizione. Al 90′ un cross di Marotta venne intercettato con un braccio dal croato Vrdoljak dentro l’area di rigore e l’arbitro intervenne per assegnare la massima punizione. Lodi fu infallibile dal dischetto, regalando tre punti insperati ad una squadra che stentava a decollare.

VIDEO – GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***