FUTURO CATANIA: Sigi in pressing per l’avvio della procedura competitiva

0
1991

Agire in trasparenza, nel pieno rispetto di leggi e regole provando a giungere alla conclusione auspicata. La Sport Investment Group Italia promossa da Fabio Pagliara e Maurizio Pellegrino non ha mai nascosto il proprio interesse alla rilevazione delle quote del Catania. Toccherà al Tribunale stabilire la congruità dell’offerta. A questo proposito c’è attesa per lo step successivo, ovvero l’avviamento della procedura competitiva. Con apposito decreto, si disporrà l’apertura del procedimento volto alla ricerca di soggetti ulteriormente interessati ad acquisire il pacchetto Calcio Catania + Torre del Grifo Village. Tenendo conto della relazione stilata da Finaria sulla proposta della Sigi.

Fatte tutte le valutazioni del caso, il Tribunale fisserà il prezzo base dando il via libera al bando con modalità di presentazione di offerte irrevocabili. Prevedendo che ne sia assicurata in ogni caso la comparabilità, i requisiti di partecipazione degli offerenti, le forme e i tempi di accesso alle informazioni rilevanti, gli eventuali limiti al loro utilizzo, la data dell’udienza per l’esame delle offerte, le modalità di svolgimento della procedura competitiva, le garanzie che devono essere prestate dagli offerenti e le forme di pubblicità del decreto. Con il medesimo decreto verrà disposta la pubblicità sul portale delle vendite pubbliche e stabilito l’aumento minimo del corrispettivo che le offerte devono prevedere. Le offerte sono rese pubbliche all’udienza fissata per l’esame delle stesse, alla presenza degli offerenti e di qualunque interessato. Se saranno state presentate più offerte migliorative, il giudice disporrà la gara tra gli offerenti. Gara che potrà avere luogo alla stessa udienza o ad un’udienza immediatamente successiva e deve concludersi prima dell’adunanza dei creditori, chiamati a discutere sulla proposta di concordato.

Naturalmente serve tempo affinchè si verifichino tutte le condizioni citate. Ed ecco perchè la Sigi va in pressing, auspicando che con un pò di buonsenso si possa addivenire ad una soluzione al più presto. La stesura del piano di rientro per la soddisfazione degli interessi dei creditori (ad oggi una eventuale strategia di rilancio di Pulvirenti appare poco probabile), a norma di legge dovrà avvenire entro fine luglio. E chissà che proprio tra un mese non si possa mettere la parola fine a questa vicenda. Con la speranza che coincida con l’inizio di una nuova era per il Calcio Catania, salvando matricola e posti di lavoro.

===>>> IL TRIBUNALE in pressing: “Finaria, si ritiene necessario acquisire elementi conoscitivi per valutazioni”

===>>> FUTURO CATANIA: messaggio chiaro del Tribunale, Finaria non può perdere altro tempo

 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***