VERSO CATANZARO-CATANIA: imparare dagli errori per ripartire con più forza

0
142

Imparare dagli errori per ripartire con più forza. Con questo spirito il Catania si avvicina alla trasferta di Catanzaro che chiude il programma della 5ª giornata di Serie C. I rossazzurri sono reduci da tre sconfitte consecutive tra campionato e Coppa Italia di categoria. Bruciante per le modalità in cui è arrivata quella con il Bari. La compagine pugliese si è dimostrata assai lesta nell’approfittare di una grave leggerezza difensiva portando a casa l’intera posta in palio al minuto 94 di una partita che stava scivolando verso l’1-1.

Nell’antivigilia della gara di Catanzaro ci si interroga se nel frattempo i ragazzi di Baldini abbiano imparato la “lezione” oppure se al “Ceravolo” assisteremo al solito copione di un Catania bello ma sfortunato. Finora i rossazzurri hanno raccolto più elogi per la fluidità del gioco espresso che punti, eppure la classifica comincia a preoccupare e c’è da incamerare fieno in cascina. Aumentare la soglia dell’attenzione nelle situazioni episodiche potrebbe essere il primo passo per togliersi dall’impasse di un avvio di stagione stentato in termini di risultati.

Il Catanzaro è una squadra costruita per stazionare ai vertici della graduatoria del Girone C di Serie C. Le aquile calabresi non si nascondono e puntano dritte all’obiettivo grosso. Il mercato estivo ha consegnato nelle mani di mister Antonio Calabro (autentica “bestia nera” dei rossazzurri in termini statistici) un organico competitivo e completo in ogni zona del campo. Tra l’altro sono arrivate due vecchie conoscenze del Catania: il centrocampista Nana Welbeck e il fantasista Francesco Bombagi, ex di parte catanzarese al pari di Davis Curiale e Antonio Porcino. Tre pareggi consecutivi in campionato e lacune sotto porta da colmare: questi sono i principali argomenti di discussione che accompagnano la vigilia del match in casa giallorossa.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***