BALDINI: il turnover arma in più per spronare la squadra

0
378
foto calciocatania.it

Le dichiarazioni di mister Baldini in merito all’importanza della turnazione dell’intera rosa trovano ampia conferma nelle scelte di formazione operate ad inizio partita; infatti dalla passata stagione ad ora il nativo di Massa ha mantenuto un metro di giudizio estremamente meritocratico, quindi chi in partita o in allenamento riesce a dare il 100% parte da titolare indipendentemente dal nome, dall’età o dalle qualità tecniche. Il modus operandi dell’ex Roma Primavera ha fatto si che in questo scorcio di campionato scendessero in campo quasi tutti gli elementi del roster rossazzurro (unica eccezione il diciannovenne Pino): incominciando dalla porta, ha prima provato Stancampiano (sua vecchia conoscenza) per poi puntare, a seguito anche dell’infortunio dell’estremo difensore palermitano, su Andrea Salache sta disputando delle buone prestazioni.

Nel reparto arretrato, hanno giocato come centrali soprattutto Ercolani e Monteagudo ma, considerando gli infortuni di Claiton e la condizione non ancora ottimale di Ropolo, le scelte nel ruolo erano pressoché obbligate. Nonostante tutto ambedue gli atleti sono riusciti a ritagliarsi il proprio spazio, con il brasiliano che ha disputato un’ora contro il Picerno e con l’ex Pontedera che invece ha giostrato all’occorrenza sia da terzino che da centrale. Tra gli esterni difensivi Zanchi è riuscito a spodestare Pinto in tre occasioni mentre Albertini, avendo saltato per intero la preparazione estiva causa Covid, ha potuto disputare la prima gara da titolare solamente domenica scorsa. Contro la Virtus Francavilla probabilmente ritornerà Calapai dal 1’ ma sicuramente il terzino veneto, migliorando esponenzialmente la propria condizione atletica, riuscirà ad alternarsi con maggiore continuità con il calciatore messinese.

In mediana hanno inizialmente agito Provenzano e Maldonado, quest’ultimo ha pagato un inizio di torneo non esaltante con la panchina; nell’ultima gara, al loro posto sono subentrati rispettivamente Greco (che anche in altre occasioni si è ritagliato il suo spazio) e Cataldi. Al fianco dei due centrocampisti ha giostrato prevalentemente Rosaia che finora ha mantenuto una certa costanza di rendimento. Più indietro troviamo Izco e Frisenna i quali, seppur per motivi diversi, hanno disputato appena 188’ in due. Un capitolo a parte lo merita poi Kevin Biondi. Il figlio dell’Etna rappresenta il vero jolly della squadra perché, grazie alla sua enorme duttilità tattica, è stato schierato sia come esterno alto che come mezzala (ma in casi estremi potrebbe anche agire da terzino). Trovando la giusta collocazione, il classe ‘99 potrebbe giocare con più continuità.

Nel reparto avanzato appare momentaneamente intoccabile Luca Moro che non solo è il miglior marcatore dell’Elefante ma è anche il capocannoniere del Girone C con 6 centri in 7 gare. Prima dell’esplosione del ventenne patavino ha agito come prima punta Leon Sipos (2 gol in 6 partite) che però al momento sta pagando un processo di ambientamento un po’ difficoltoso. Come ali hanno operato un po’ tutti gli atleti a disposizione con Russotto e Ceccarelli che, complici le precarie condizioni fisiche, progressivamente hanno fatto spazio a Russini e Piccolo. Da loro ci si aspetta qualcosa di più considerando le qualità tecniche a disposizione, avranno tempo e modo di riscattarsi. Nonostante la giovane età e la concorrenza anche il “baby” Gabriel Bianco (18 anni) è riuscito a ritagliarsi il proprio spazio, venendo chiamato in causa tre volte in questa stagione prima di infortunarsi. Per l’ex Acireale la spola continua tra Prima Squadra e giovanili sicuramente lo aiuterà nel percorso di crescita e maturazione.

Dall’analisi appena effettuata appare abbastanza evidente che mister Baldini non abbia una scala gerarchica ben definita ma, indipendentemente dal curriculum, età od esperienza, ogni singolo atleta possa scalare o scivolare in graduatoria a seconda del proprio rendimento, in modo tale da tenere tutti sulle spine ed evitare quel senso di appagamento che nuocerebbe alla squadra.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.