SERIE C – Greco (D.G. Picerno): “Moro investimento sicuro. Non è giusto vedere il Catania giocare in C con una situazione del genere”

1
3052

Il Direttore Generale del Picerno Vincenzo Greco commenta l’exploit di Luca Moro e si esprime duramente nei confronti della situazione societaria del Catania, nel corso di un intervento telefonico ai microfoni di Tele Tris. Ecco quanto evidenziato:

“Moro è un giocatore importantissimo, l’ho visto subito nelle prime giornate di campionato. Ha grande qualità, merita palcoscenici e categorie differenti. E’ completo perchè ha fisicità, rapidità, tecnica. Un calciatore che se fossi Direttore di una squadra di categoria superiore farei di tutto per portarlo nella mia rosa. Un investimento sicuro perchè di attaccanti così oggi in Italia non se ne trovano“.

“Crisi societaria etnea? Ricordiamo anche altre situazioni precedenti. L’anno del Bari prima del fallimento è arrivato a disputare i Play Off per andare in Serie A. I giocatori vivevano quotidianamente la mancanza di una guida societaria. Ora sentendo che un club accumuli così tanti milioni di debiti, io mi pongo un interrogativo. I controlli come vengono fatti? Con tutti i controlli che ci sono da parte degli organi competenti, come si può fare arrivare una società di calcio ad avere così tanti debiti? Sono situazioni che non fanno bene al calcio italiano, soprattutto al calcio di Serie C. Mi auguro che questa situazione si risolva prima possibile e non venga trascinata ancora più avanti perchè non è giusto nei confronti delle società che fanno grandi sacrifici per mantenere i conti a posto. Sono un grande estimatore della piazza e città di Catania, ma vedere il Catania giocare ancora in C con una situazione del genere e magari dargli la possiblità di fare anche mercato a gennaio non è giusto verso una società come la nostra che paga mensilmente gli stipendi, cerca di tenere i conti in ordine, non ha un euro di debiti nei confronti di nessuno. Noi vogliamo cercare di essere un modello per la C, ma queste cose ci rammaricano. Ripeto, nulle con Catania come piazza, città e tifoseria ma non è giusto che ci siano società con una gestione ballerina e magari tolgono punti a club che lavorano bene sia sul campo che dietro le scrivanie. Auguro al Catania le migliori fortune ma spero che le istituzioni calcistiche trovino una soluzione quanto prima“.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.