LA SICILIA – Bonaccorsi (sindaco facente funzioni): “Per gli allenamenti c’è anche il campo di Zia Lisa, stadio sistemato senza penalizzare affluenza”

0
1493

L’articolo riportato è uno stralcio dell’originale, non volto a sostituirsi a questo, pertanto invitiamo ad approfondire i contenuti presenti acquistando il giornale ‘La Sicilia’ in rassegna

Ancora il sindaco facente funzioni Roberto Bonaccorsi si esprime sulla manifestazione d’interesse del gruppo Pelligra, parlando anche dei lavori allo stadio “Angelo Massimino” e della possibilità di svolgere gli allenamenti a Nesima o Zia Lisa:

“Ero curioso di capire la sua storia legata al nonno, ai genitori siciliani, alle tradizioni. Mi ha raccontato che in Australia guardano i tg italiani, le gare del massimo campionato. Ho avuto l’impressione di aver stretto la mano a una persona genuina. Dopo 48 ore eravamo orientati su una soluzione che sembrava (e s’è rivelata tale) più forte delle altre. Ma nonostante tutto abbiamo approfondito ogni aspetto delle quattro manifestazioni (una era una manifestazione di volontà senza cifre da esaminare). Ho disposto in quattro colonne, una per ogni società concorrente, costi e ricavi. Ed è risaltata subito la differenza enorme tra Pelligra e le altre società. Mi aspettavo un interesse marcato, perchè il calcio a Catania ha tradizione, è amato e offre prospettive interessanti se si programma in maniera seria”. 

“Capienza ridotta al ‘Massimino’ durante i lavori? Il Real Madrid gioca da un anno e mezzo con lavori in corso allo stadio. Un’azienda seria può far coincidere lavoro e presenze. Aspettiamo di aggiudicare i lavori a una ditta capace. Il ‘Massimino’ è uno stadio di Serie A. Il fondo deve essere sistemato, ma sarà l’ultima cosa che verrà interessata dai lavori. Intanto per la stagione che sta per iniziare il Catania giocherà sul campo in erba. E per la Serie D è un lusso”.                 

“Squadra potrebbe allenarsi a Nesima, ma serve completare la zona esterna? Lo faremo. Ma c’è anche la possibilità di mettere a disposizione la struttura di Zia Lisa. Qui non serve una manutenzione radicale. Gli spogliatoi sono a posto. Serve un manto erboso, i nuovi dirigenti chiedono solo di non lavorare su un campo sintetico”.             

“C’è un imprenditore che investe su Catania in Serie D, non in A perchè Pelligra ha fatto ricerche approfondite. Ed è un successo. Non dimentichiamo che questa è la città in cui la St investe, il Cnr brevetta soluzioni che vengono utilizzate in tutto il mondo. La città ha un tessuto imprenditoriale riconosciuto. Ci sono anche tanti difetti, ma il calcio che risorge torna a muovere un indotto importante”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***