SIGI: partecipazione bando, fumata bianca se il Tribunale non cambia idea

0
1847
Torre del Grifo Village, Centro Sportivo Catania

Si è tenuta questa sera una riunione fiume in seno alla Sigi. I soci hanno dimostrato compattezza e volontà di fortificare l’offerta da presentare al Tribunale per la partecipazione al bando d’acquisto del Calcio Catania. Nominato un nuovo CdA – il cui deposito si concretizzerà a stretto giro di posta – con l’avv. Giovanni Ferraù nuovo Presidente. Rimpiazzate, all’interno dell’azionariato diffuso, le quote derivanti da alcune società indicate da Antonio Paladino, indagato nell’ambito dell’inchiesta Fake Credits. Dentro altri 4-5 soci.

Segnali positivi a conclusione dell’assemblea. A meno che il Tribunale non decida di ritirare il bando (o riveda modalità e condizioni). In settimana verrà formalizzata l’offerta della Sigi in attesa del 23 luglio, data dell’apertura delle buste attraverso cui si evincerà anche l’eventuale proposta concreta di ulteriori soggetti interessati all’aggiudicazione del bando. In questo caso partirebbe l’asta pubblica con il Catania che verrebbe acquisito dal migliore offerente.

===>>> UFFICIALE: il bando resta (modificato)! Ecco l’ordinanza del Tribunale, entro il 22 luglio le offerte

===>>> SIGI: “Siamo in attesa del Tribunale, fiduciosi nella magistratura”

===>>> AVV. FERRAU’: “Sigi c’è. Salvezza matricola e posti di lavoro la priorità. 48 ore di attesa…”

===>>> PELLEGRINO: “Rispetto per Sigi, slogan strumentalizzato da chi non ha fatto nulla. Lottiamo per salvare la matricola”

===>>> FINARIA: il Tribunale decreta il fallimento, adesso quale scenario per il Catania?

 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***