DA ‘LA SICILIA’ – Raffaele: “Resta chi ha il sangue agli occhi, giocheremo col cuore. Curcio? Gli si può cucire l’abito su misura”

0
4182
foto calciocatania.it

L’articolo riportato è uno stralcio dell’originale, non volto a sostituirsi a questo, pertanto invitiamo ad approfondire i contenuti presenti acquistando il giornale ‘La Sicilia’ in rassegna

Ieri ha rilasciato le sue prime dichiarazioni ufficiali da tecnico rossazzurro. Mister Giuseppe Raffaele ha parlato anche al quotidiano locale del suo modo d’intendere il calcio e considera l’ipotesi di confermare in organico Alessio Curcio, dopo l’assist lanciato dal procuratore di quest’ultimo ai nostri microfoni:

“Mi piace un calcio dinamico, per quanto sia possibile anche frizzante e bello da vedere. Prima regola un calcio concreto, l’attaccante deve anche saper difendere. La squadra deve interpretare ogni fase della gara. Modulo 3-5-2? Si può giocare anche con le due punte coprendo in ampiezza il campo. Il primo compito è far rendere chi si allena. Il mio Catania giocherà col cuore. I risultati dovranno arrivare in questo modo, innanzitutto. Il mercato? Partirà a settembre, voglio vedere tutti. Chi ha il sangue agli occhi per ripartire con vigore potrà restare. Vedo una buona base e idee chiare. Curcio? Se un giocatore come lui fa la differenza, gli si può cucire l’abito su misura”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***