L’EDITORIALE DEL LUNEDI’ – Sul campo è il tempo della “guerra”. Extra-campo: tensione e attesa per il futuro

0
305

A cura di Gianluca Virgillito, Direttore Responsabile della testata Antenna Uno Notizie su Bella Radio Tv e Radio Antenna Uno

Adesso è il tempo della “guerra” sportiva vera, con la lotteria degli spareggi promozione al via. La regular season va in archivio con l’ultima giornata che ha sancito i verdetti relativi ai piazzamenti playoff e playout. Il Catania chiude sesto in classifica, il pareggio sul campo del Foggia per 2-2 e il concomitante successo in quel di Terni della Juve Stabia (3-4) ridisegnano la classifica finale: etnei sesti e le vespe al quinto posto. Peccato perchè la quinta posizione avrebbe agevolato i rossazzurri in ottica dei successivi turni per la possibilità di poter sfruttare ancora meglio il fattore casa. Per il Catania, in attesa che la giustizia sportiva si esprima sul -2 in classifica che potrebbe anche riconsegnare alla squadra di mister Baldini la quinta piazza del Girone C, si profila dunque un nuovo incontro con i satanelli al “Massimino”.

Il Catania ha dimostrato di possedere le caratteristiche tecnico-tattiche per giocarsela, anche se negli scontri diretti la squadra etnea ha spesso sofferto e pagato in termini di risultati. Un lavoro certosino in allenamento deve limitare gli errori in fase difensiva, mentre per l’attacco si dovrà cercare di recuperare al meglio i calciatori acciaccati. Anche per questo è attesa la prova maturità da parte del gruppo che potrà contare sulla guida di Baldini, desideroso di incidere per far bella figura dopo la fiducia concessa dalla proprietà catanese e anche da Tacopina.

A proposito dell’avvocato italo-americano e del futuro societario, su quel fronte l’attesa e la tensione crescono a dismisura, per una partita che si gioca parallelamente a quella sul rettangolo verde. Inutile negare che entrambe le sfide sono difficili e fondamentali. Determinante sarà non fare intrecciare i due percorsi: che il gruppo dei calciatori rimanga unito e famelico pensando ai prossimi impegni e che la società non manchi mai l’impegno di gestire il destino aziendale del Calcio Catania. Sarà un’altra estate di fuoco e di passione sportiva. Sperando che i risultati sorridano.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***