CALCIO IN PROVINCIA: bene l’Acireale, il Giarre piega l’Atletico Catania. Sorride l’Aci Sant’Antonio

0
301

Diamo uno sguardo alle espressioni calcistiche della provincia di Catania, focalizzando l’attenzione sui recenti risultati ottenuti in Serie D ed Eccellenza (girone B).

In D, ok l’Acireale in trasferta piegando le resistenze del Rotonda. Decisivo il gol dell’ex attaccante del Catania Pozzebon ma anche il portiere Mazzini, che proprio allo scadere ha mantenuto il punteggio sull’1-0 grazie ad una splendida parata su Valenti. Sorprendente sconfitta del Biancavilla a Roccella Jonica, al cospetto di un avversario ormai retrocesso che tra le mura amiche non vinceva dal 25 ottobre scorso. Coluccio e Liviera portano sul 2-0 il Roccella nel secondo tempo, reazione biancavillese tardiva che porta alla firma del definitivo 2-1 di Viglianisi.

In Eccellenza, vittoria non semplicissima del Giarre nel derby con l’Atletico Catania. Gli ospiti sbloccano il risultato con Siclari (12′), il Giarre ruggisce e ribalta grazie alle reti di Savasta e Baglione tra il 22′ e 25′. Poco prima dell’intervallo i giarresi calano il tris ancora con Savasta. Al 63′ della ripresa l’Atletico accorcia le distanze attraverso una conclusione dal limite di Pavisich. Nel finale il portiere del Giarre Barbagallo compie una superare parata su Di Maggio e, al 96′, un missile di Cocimano confeziona il 4-2.

Vince anche l’Aci Sant’Antonio nel primo match del quadrangolare della Poule A, imponendosi per 1-0 sul Ragusa: Giovanni Petrullo va in gol all’ultimo respiro. Non sorride, invece, l’Acicatena sconfitta in casa dal Carlentini nell’andata dell’accoppiamento della Poule B. Finocchiaro porta avanti i padroni di casa (14′), nella ripresa Bonaccorsi (47′) e Carbonaro (50′) effettuano il sorpasso del Carlentini, prima del pari di Licata (52′). Al minuto 83 l’ex Catania Simone Caruso regala il successo agli ospiti per il definitivo 2-3. Stessa amarezza per il Mascalucia S. Pio X, sempre in casa. Dopo avere trovato due volte la via del gol con Gruttadauria e Valenti, nel corso della ripresa la Virtus Ispica cala il tris. Lo fa in virtù delle realizzazione di D’Amico (rig.), Drago (rig.) e l’autorete di Pissinis.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***