LA SICILIA: “Dopo il Taormina, amichevoli altrove ed a porte aperte? Torre del Grifo, si spera di sbloccare la situazione in tempi brevi”

0
3512

L’articolo riportato è uno stralcio dell’originale, non volto a sostituirsi a questo, pertanto invitiamo ad approfondire i contenuti presenti acquistando il giornale ‘La Sicilia’ in rassegna

Finchè continuerà ad allenarsi a Ragalna, il Catania sarà costretto a lavorare a porte chiuse. “Anche il 13, in occasione del test col Taormina”. Le prossime amichevoli, se i rossazzurri si sposteranno altrove (Paternò, tanto per fare un esempio poco lontano logisticamente) “potrebbero essere anche aperte ai tifosi”. Poi la squadra tornerà in sede spostandosi a Nesima. Sulla questione Torre del Grifo Village, invece, il rappresentante del gruppo Pelligra Giovanni Caniglia, ha insistito di avere avuto “diversi incontri con la curatela”. In questo caso il club “spera che la situazione possa sbloccarsi in tempi brevi per cominciare un lavoro sul recupero della struttura. Pare che la soluzione più praticabile sia l’affitto dei campi, intanto. Non risolverebbe certo le esigenze imminenti della società e dell’allenatore, ma in prospettiva l’impianto potrebbe essere rivalutato da Pelligra. E la curatela riuscirebbe a chiudere un capitolo piuttosto doloroso che riguarda un impianto che ogni giorni rischia di rovinarsi”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***